lunedì 27 luglio 2009

Ma io... non avevo detto....

Diciamolo. Le Strane Alchimie a volte danno risultati sorprendenti.

Vero è che la prima volta che dai da disegnare una tua sceneggiatura ti scontri con tutta la realtà, e scopri che i racconti sul rapporto conflittuale disegnatore/sceneggiatore sono veri.

Con il condimento di due "pianeti diversi" del fumetto che si incontrano. E con tutta la nostra inesperienza.

Da sceneggiatura descrivevo così una scena:

Vig 5 – 8 Gaijin cerca di dissolvere i dispositivi olografici con le mani. Cerca di spazzarli via ad ampi gesti, con disprezzo (come si fa con le briciole sul tavolo per intenderci.) Li vuole distruggere.
GAIJIN
“Sì certo. Sto sognando. Dopo l'incidente sono andato in coma e sto sognando!”


Mi arriva una vignetta come questa:


Ok. In quel momento mi rendo conto che sono ancora una cagna come sceneggiatrice.
Apro una chat con il mio disegnatore
e gli dico:

Amal: "Ahò Luca! Tavola 4 vignetta 4: Non ho mai detto che Gaijin è omosessuale e chiede all'amichetto di cambiarsi quegli orribili stivali di coccodrillo:
Gaijin: "Se non ti togli quella poVcheVia non ti poVto alla festa di Dolce e Gabbana sia chiaVo!"

Se vuoi cambio il dialogo, così è perfetta..."

Luca: "Scusa ma della 4 tavola.. me lo avevi detto tu che era un gesto con insufficienza. E io l'ho fatto scocciato!! e poi sta spazzando via le briciole dal tavolo... "

Amal: "no sta chiedendo all'amico di togliersi quegli orrendi stivali"

Luca: "NON è VERO!!"

Amal: "Scusami un attimo, guardati allo specchio e vedi come spazzi le briciole dal tavolo."

Luca: "e io mi ci sono guardato allo specchio! le spazzo cosi'..."

Amal "..."


L'unica cosa che è vera è che io sono un po' una stronza. E che lui alla fine della fiera ha fatto un ottimo lavoro...

Grazie :*

sabato 18 luglio 2009

Strane alchimie

Prendete un'aspirante sceneggiatrice che affonda le radici nel sottobosco della cultura underground.

Prendete un aspirante fumettista con il pallino del fumetto popolare.

Condite tutto con la necessità di scrivere una storia sugli alieni.

Il risultato non può essere che straniante e delirante.

Credetemi.

mercoledì 15 luglio 2009

Vola vola via il tempo.

"Amal mi hai fatto la sceneggiatura? Mancano due settimane cazzo! Quando le faccio queste tavole?!"

"No ecco. Avevo da lavorare. Scusami. Sai il cortometraggio, il Babau... e poi insomma mi sto perdendo un po' per strada. Scusa. Domani hai le tue sceneggiature, ora ci passo la notte sopra e ti consegno tutto. Scusami."

Passa una settimana.

"Amal ma la sceneggiatura è pronta??"

"Oh cazzo! scusami. Mi sono dimenticata di nuovo... sai ho avuto un po' di impicci da sbrogliare per babau... dai se mi concentro in un paio d'ore ho finito. Stanotte ti mando tutto."

"Grande. aspetta ti faccio vedere una foto che ti fa tagliare dalle risate. Guarda quanto sono un coglione!"

"AHAHAHAHAHAH ma secondo me siete dei geni del male..."

Il mattino dopo...

"Amal ma la sceneggiatura?"

"...."

"Scusa ma che hai fatto a sto giro al posto di scrivere?"

"Bhe... ecco... a dire il vero...."




Però diciamolo dai. Questa come pubblicità erotica di John Doe è spettacolare!!!

giovedì 2 luglio 2009